SILK ROAD EXPRESS

LA VIA DELLA SETA CINESE

19 Aprile – 6 Maggio

info. e prenotazioni:

+39 340 067 8967

PREZZO

2690€
PER CHI PRENOTA ENTRO IL 15 FEBBRAIO € 2.390,00!!

}

ETA'

18 – 40 anni

Partenze 2019

DATA UNICA
19 Aprile – 6 Maggio

s

Difficoltà

NON SONO RICHIESTE DOTI FISICHE, MA AFFRONTEREMO LUNGHE GIORNATE E TANTI SPOSTAMENTI

Programma di Viaggio

Signore e Signori dopo mesi e mesi spesi nel riflettere sulla fattibilità è il momento di renderlo ufficiale.

Come ben sapete negli scorsi mesi ho intrapreso uno dei viaggi più belli al mondo, ho percorso la Via della Seta.
Ho deciso di portare anche voi, la Via della Seta CINESE, si partirà da Xi’an e attraverseremo tutta la Cina fino all’ultima frontiera, la spettacolare Kashgar.

Le date sono dal 19 Aprile, partenza in serata da Roma e ritorno il 6 Maggio in Italia.
Lo so è un tempo molto lungo ma in questo arco di tempo ci sono tre weekend, Pasqua , Pasquetta , il 25 Aprile e il 1 Maggio. Insomma non saranno necessari troppi giorni di ferie.

Vista la difficoltà della realizzazione di questo tipo di viaggio ho deciso di limitare i posti, CI SONO SOLAMENTE 15 POSTI DISPONIBILI.
Non andremo oltre perché poi rischiamo di perderci.

Questo non è un vero e proprio viaggio di gruppo, si perché ho intenzione di dare spazio, dove possibile, all’avventura, durante questo lungo viaggio ci muoveremo sempre via Terra, dovremo affrontare lunghi viaggi per raggiungere le mete più lontane.

 

19 Aprile
Partiremo dall’Italia e raggiungeremo Xi’an, da dove partirà la nostra avventura.
20 Aprile
Arrivo in mattinata a Xi’an, ci dirigeremo verso i nostri alloggi nel cuore dello spettacolare quartiere musulmano di Xi’an.
Il pomeriggio sarà dedicato alla visita di una delle attrazioni più famose dell’intero paese, l’Esercito di Terracotta.
In serata torneremo in città e andremo a zonzo tra lo street food del quartiere in cui alloggeremo.
21 Aprile
Lasceremo il caos cittadino per affrontare la nostra prima vera sfida di questo lungo viaggio. Hua Shan, durante l’intera giornata affronteremo la faticosissima salita fino in cima, proveremo a raggiungere uno dei rifugi sulla Vetta Est dove pernotteremo.
Per chi non se la sente di affrontare la salita c’è la possibilità di prendere un’affollatissima funivia che porta su i più comodi turisti cinesi.
22 Aprile
Sveglia prestissimo, giusto in tempo per andare ad ammirare l’alba dalla vetta. I più coraggiosi potranno lanciarsi in una nuova sfida (per piacere non prendetemi alla lettera). Plank Road in The Sky, bensì il percorso più pericoloso al mondo.
Discesa defaticante in funivia. Si ritorna verso Xi’an dove prenderemo un treno per Tianshui.
A cena cercheremo un ristorante che ci faccia mangiare una delle specialità del posto, Mianpi.
23 Aprile
Dopo aver recuperato le energie andremo verso la stazione per salire a bordo di un bus tutto scassato che ci porti verso Maihi Shan.
Questa montagna sacra nasconde al suo interno delle grotte e delle sculture in onore di Buddha. Un luogo poco frequentato dal turismo di massa come tutto ciò che ci aspetta d’ora in poi. Verso sera ci si rimette sulla strada, direzione Lanzhou.
24 Aprile
Lanzhou è solamente uno snodo per il nostro viaggio, infatti al mattino sveglia presto direzione Xiahe. È il momento di fare conoscenza con una delle culture più affascinanti del nostro pianeta, la cultura tibetana. Qui a Xiahe si trova il monastero di Labrang, uno dei centri religiosi più importanti del paese, che visiteremo nel pomeriggio.
25 Aprile
Si ritorna verso il nostro snodo principale della zona, Lanzhou per continuare il nostro cammino verso ovest. Nuova importante tappa per noi Zhangye, qui faremo base per visitare alcuni tra i punti salienti dell’intero viaggio. In serata dopo esserci rilassati nelle nostre sistemazioni, andremo a caccia di buon cibo per le strade della città.
26 Aprile

Per incominciare nel cuore della città si trova un tempio buddista che ospita una scultura di Buddha disteso, la più grande dell’intera Cina. Andremo ad ammirarla assieme. Nel pomeriggio invece una delle attrazioni naturalistiche più incredibili, le montagne arcobaleno del parco nazionale di Danxia. Resteremo qui fino al tramonto per sfamare i nostri occhi ed apprezzare tutte le sfumature più belle.

27 Aprile

Zhanghye ha ancora qualche regalo in serbo per noi, ci dirigiamo a Mati Si. Qui si trovano le più importanti grotte buddiste del paese, incastonate tra le montagne, saliremo per le strette scale e gireremo per tutta la zona ammirando anche lo spettacolare panorama che ci circonda. Nel pomeriggio torneremo verso la stazione di Zhangye per salire a borso di un treno che ci porti vero Jiayuguan, dove pernotteremo.

 28 Aprile

Il confine dell’antica Cina Imperiale era proprio qui a Jiayuguan, oltre le mura solamente pericoli e l’ignoto del deserto. Cammineremo sul forte che ha protetto l’Impero per secoli ed arriveremo dove comincia proprio lei, la Grande Muraglia Cinese. Visiteremo un tratto che non è stato ricostruito, probabilmente dove non è nemmeno consentito entrare, ma noi lo faremo lo stesso 😀
Salutiamo la città e ci dirigiamo verso l’ultima tappa della regione del Gansu, si va a Dunhuang.

 29 Aprile
Al mattino andremo a visitare quelle che sono le più famose grotte buddiste, le grotte di Mogao. In compagnia di una guida locale proveremo a farci raccontare i segreti rinchiusi in quei luoghi sacri. Nel pomeriggio invece andremo verso quello che sembra essere diventato un parco giochi per turisti, le Dune dette anche in cinese “Monte delle sabbie canore”. Nei giorni di vento si può sentire il fruscio della sabbia che si sposta; anche se è solo una brezza leggera, i granelli di sabbia che sfregano tra loro producono un suono dolce, quasi una melodia.
Dopo il tramonto ci fermeremo per cena in uno degli hotel subito fuori dal parco per una cena con vista sulle dune.
30 Aprile
Goodbye Gansu, grazie per tutte le emozioni che ci hai regalato. È il momento di scrivere un nuovo capitolo della nostra storia.
Xinjiang.

Turfan, la seconda depressione al mondo dopo la Death Valley. Qui ci sistemeremo in un ostello arredato con lo stile tipico di questa regione. Arriveremo per cena giusto in tempo per mangiare qualcosa di buono e restare nel patio a scambiare chiacchiere con gli altri viaggiatori.

1 Maggio
Si va fino a Tuyuk, un’antica città abbandonata nel deserto, per arrivare fin qui probabilmente dovremo ricorrere a l’autostop, o magari troveremo qualcosa di più comodo, chi lo sà! A sera torneremo verso l’ostello per rilassarci davanti a qualche birra.
2 Maggio
Al mattino il museo dedicato alla travagliata storia di questa regione, il museo dello Xinjiang. Subito dopo un bus fino ad un punto in cui ci toccherà fare autostop per raggiungere le rovine di Jiahoe, una città scavata della pietra, un esempio unico al mondo, cammineremo tra le strade, ammireremo ciò che rimane dei templi e delle abitazioni.
Verso le 18 del pomeriggio saliremo a bordo di un treno notte che ci porterà fino all’ultima tappa di questa avventura, Kashgar.
Notte a bordo del treno notturno, sistemazione in vagone letto. (durata 16h)
3 Maggio
Arrivo per 10:30 a Kashgar, ci dirigiamo in ostello nel cuore della città vecchia.
Al pomeriggio tempo libero per tutti per girare e perdersi tra le vie del centro, ceneremo nel mercato notturno provando tutte le specialità della zona.
4 Maggio
Escursione organizzata fuori città, dovremo superare mille controlli per arrivare fino al Karakul Lake, quasi al confine con il Pakistan.
Respireremo l’aria di montagna di una delle catene montuose più belle al mondo. Pranzeremo con i nomadi nelle tipiche Yurte. Torneremo in città a sera per rilassarci ancora tra le vie del centro.
5 Maggio
È sopravvissuto nei secoli, un mercato che racconta secoli di storia. Il mercato del bestiame di Kashgar, dove pastori provenienti da tutta la zona si incontrano per vendere e comprare bestiame.
Nel pomeriggio prenderemo un volo per tornare a Xi’an e da lì in Italia.
6 Maggio
Rientro in Italia.
PROGRAMMA DI VIAGGIO

Signore e Signori dopo mesi e mesi spesi nel riflettere sulla fattibilità è il momento di renderlo ufficiale.

Come ben sapete negli scorsi mesi ho intrapreso uno dei viaggi più belli al mondo, ho percorso la Via della Seta.
Ho deciso di portare anche voi, la Via della Seta CINESE, si partirà da Xi’an e attraverseremo tutta la Cina fino all’ultima frontiera, la spettacolare Kashgar.

Le date sono dal 19 Aprile, partenza in serata da Roma e ritorno il 6 Maggio in Italia.
Lo so è un tempo molto lungo ma in questo arco di tempo ci sono tre weekend, Pasqua , Pasquetta , il 25 Aprile e il 1 Maggio. Insomma non saranno necessari troppi giorni di ferie.

Vista la difficoltà della realizzazione di questo tipo di viaggio ho deciso di limitare i posti, CI SONO SOLAMENTE 15 POSTI DISPONIBILI.
Non andremo oltre perché poi rischiamo di perderci.

Questo non è un vero e proprio viaggio di gruppo, si perché ho intenzione di dare spazio, dove possibile, all’avventura, durante questo lungo viaggio ci muoveremo sempre via Terra, dovremo affrontare lunghi viaggi per raggiungere le mete più lontane.

 

19 Aprile
Partiremo dall’Italia e raggiungeremo Xi’an, da dove partirà la nostra avventura.
20 Aprile
Arrivo in mattinata a Xi’an, ci dirigeremo verso i nostri alloggi nel cuore dello spettacolare quartiere musulmano di Xi’an.
Il pomeriggio sarà dedicato alla visita di una delle attrazioni più famose dell’intero paese, l’Esercito di Terracotta.
In serata torneremo in città e andremo a zonzo tra lo street food del quartiere in cui alloggeremo.
21 Aprile
Lasceremo il caos cittadino per affrontare la nostra prima vera sfida di questo lungo viaggio. Hua Shan, durante l’intera giornata affronteremo la faticosissima salita fino in cima, proveremo a raggiungere uno dei rifugi sulla Vetta Est dove pernotteremo.
Per chi non se la sente di affrontare la salita c’è la possibilità di prendere un’affollatissima funivia che porta su i più comodi turisti cinesi.
22 Aprile
Sveglia prestissimo, giusto in tempo per andare ad ammirare l’alba dalla vetta. I più coraggiosi potranno lanciarsi in una nuova sfida (per piacere non prendetemi alla lettera). Plank Road in The Sky, bensì il percorso più pericoloso al mondo.
Discesa defaticante in funivia. Si ritorna verso Xi’an dove prenderemo un treno per Tianshui.
A cena cercheremo un ristorante che ci faccia mangiare una delle specialità del posto, Mianpi.
23 Aprile
Dopo aver recuperato le energie andremo verso la stazione per salire a bordo di un bus tutto scassato che ci porti verso Maihi Shan.
Questa montagna sacra nasconde al suo interno delle grotte e delle sculture in onore di Buddha. Un luogo poco frequentato dal turismo di massa come tutto ciò che ci aspetta d’ora in poi. Verso sera ci si rimette sulla strada, direzione Lanzhou.
24 Aprile
Lanzhou è solamente uno snodo per il nostro viaggio, infatti al mattino sveglia presto direzione Xiahe. È il momento di fare conoscenza con una delle culture più affascinanti del nostro pianeta, la cultura tibetana. Qui a Xiahe si trova il monastero di Labrang, uno dei centri religiosi più importanti del paese, che visiteremo nel pomeriggio.
25 Aprile
Si ritorna verso il nostro snodo principale della zona, Lanzhou per continuare il nostro cammino verso ovest. Nuova importante tappa per noi Zhangye, qui faremo base per visitare alcuni tra i punti salienti dell’intero viaggio. In serata dopo esserci rilassati nelle nostre sistemazioni, andremo a caccia di buon cibo per le strade della città.
26 Aprile

Per incominciare nel cuore della città si trova un tempio buddista che ospita una scultura di Buddha disteso, la più grande dell’intera Cina. Andremo ad ammirarla assieme. Nel pomeriggio invece una delle attrazioni naturalistiche più incredibili, le montagne arcobaleno del parco nazionale di Danxia. Resteremo qui fino al tramonto per sfamare i nostri occhi ed apprezzare tutte le sfumature più belle.

27 Aprile

Zhanghye ha ancora qualche regalo in serbo per noi, ci dirigiamo a Mati Si. Qui si trovano le più importanti grotte buddiste del paese, incastonate tra le montagne, saliremo per le strette scale e gireremo per tutta la zona ammirando anche lo spettacolare panorama che ci circonda. Nel pomeriggio torneremo verso la stazione di Zhangye per salire a borso di un treno che ci porti vero Jiayuguan, dove pernotteremo.

 28 Aprile

Il confine dell’antica Cina Imperiale era proprio qui a Jiayuguan, oltre le mura solamente pericoli e l’ignoto del deserto. Cammineremo sul forte che ha protetto l’Impero per secoli ed arriveremo dove comincia proprio lei, la Grande Muraglia Cinese. Visiteremo un tratto che non è stato ricostruito, probabilmente dove non è nemmeno consentito entrare, ma noi lo faremo lo stesso 😀
Salutiamo la città e ci dirigiamo verso l’ultima tappa della regione del Gansu, si va a Dunhuang.

 29 Aprile
Al mattino andremo a visitare quelle che sono le più famose grotte buddiste, le grotte di Mogao. In compagnia di una guida locale proveremo a farci raccontare i segreti rinchiusi in quei luoghi sacri. Nel pomeriggio invece andremo verso quello che sembra essere diventato un parco giochi per turisti, le Dune dette anche in cinese “Monte delle sabbie canore”. Nei giorni di vento si può sentire il fruscio della sabbia che si sposta; anche se è solo una brezza leggera, i granelli di sabbia che sfregano tra loro producono un suono dolce, quasi una melodia.
Dopo il tramonto ci fermeremo per cena in uno degli hotel subito fuori dal parco per una cena con vista sulle dune.
30 Aprile
Goodbye Gansu, grazie per tutte le emozioni che ci hai regalato. È il momento di scrivere un nuovo capitolo della nostra storia.
Xinjiang.

Turfan, la seconda depressione al mondo dopo la Death Valley. Qui ci sistemeremo in un ostello arredato con lo stile tipico di questa regione. Arriveremo per cena giusto in tempo per mangiare qualcosa di buono e restare nel patio a scambiare chiacchiere con gli altri viaggiatori.

1 Maggio
Si va fino a Tuyuk, un’antica città abbandonata nel deserto, per arrivare fin qui probabilmente dovremo ricorrere a l’autostop, o magari troveremo qualcosa di più comodo, chi lo sà! A sera torneremo verso l’ostello per rilassarci davanti a qualche birra.
2 Maggio
Al mattino il museo dedicato alla travagliata storia di questa regione, il museo dello Xinjiang. Subito dopo un bus fino ad un punto in cui ci toccherà fare autostop per raggiungere le rovine di Jiahoe, una città scavata della pietra, un esempio unico al mondo, cammineremo tra le strade, ammireremo ciò che rimane dei templi e delle abitazioni.
Verso le 18 del pomeriggio saliremo a bordo di un treno notte che ci porterà fino all’ultima tappa di questa avventura, Kashgar.
Notte a bordo del treno notturno, sistemazione in vagone letto. (durata 16h)
3 Maggio
Arrivo per 10:30 a Kashgar, ci dirigiamo in ostello nel cuore della città vecchia.
Al pomeriggio tempo libero per tutti per girare e perdersi tra le vie del centro, ceneremo nel mercato notturno provando tutte le specialità della zona.
4 Maggio
Escursione organizzata fuori città, dovremo superare mille controlli per arrivare fino al Karakul Lake, quasi al confine con il Pakistan.
Respireremo l’aria di montagna di una delle catene montuose più belle al mondo. Pranzeremo con i nomadi nelle tipiche Yurte. Torneremo in città a sera per rilassarci ancora tra le vie del centro.
5 Maggio
È sopravvissuto nei secoli, un mercato che racconta secoli di storia. Il mercato del bestiame di Kashgar, dove pastori provenienti da tutta la zona si incontrano per vendere e comprare bestiame.
Nel pomeriggio prenderemo un volo per tornare a Xi’an e da lì in Italia.
6 Maggio
Rientro in Italia.
ALTRE INFO - Clicca qui
COSA E’ INCLUSO:
Ho studiato un pacchetto di 2390 euro (prezzo garantito per chi prenota entro il 30 Dicembre)

 

La quota comprende:
  • Voli intercontinentali dall’Italia
  • Tutti i pernottamenti
  • Biglietti per tutti i trasporti come da programma
  • Notte in treno notturno su tratta Turpan-Kashgar
  • Volo interno per il ritorno in italia da Kashgar a Xi’an
  • Tasse aeroportuali
  • Tasse stradali e pedaggi
  • Carburante
  • Bagaglio da stiva
  • Assicurazione medico e bagaglio

La quota non comprende:

  • Quanto non espressamente menzionato alla voce “La quota comprende”
  • Assicurazione Annullamento
  • Pasti
  • Ingresso a musei ed attrazioni
  • Biglietti d’ingresso per le visite
  • visto turistico
Esclusi come sempre sono solamente i pasti, ma come ben sapete si cercherà di risparmiare il più possibile.
Il tutto è organizzato come sempre sotto la supervisione dell’agenzia viaggi 72parallelo che gestisce prenotazioni e pagamenti.
Al contrario di tutti gli itinerari che si trovano online ho cercato di creare il giusto mix tra cultura e avventura, che piace tanto a noi. Vedremo tanti paesaggi, tanta natura e ma anche la bellezza dei templi e delle città.
COME PRENOTARE

Prenotare è semplicissimo, invia un messaggio che contenga le seguenti informazioni:

  • il nominativo dei passeggeri come da documento
  • data di nascita
  • numero di documento ANCHE UNA FOTO FRONTE RETRO VA BENE
  • data di scadenza
  • Aeroporto di partenza ROMA O MILANO

compila il format su questa pagina oppure invia una mail a italianyesviaggi@gmail.com, successivamente per bloccare il tuo posto servirà un acconto di 750 € da inviare tramite bonifico all’agenzia che gestisce i nostri tour. La restante parte va saldata ad un mese dalla partenza.

POSTI DISPONIBILI

SCRIVI E PARTI

1 + 15 =

Le Esperienze dei nostri viaggiatori